LETTURE
EMIDIO CLEMENTI
      

La ragione delle mani

 

Playground, Roma 2012, pp.131, € 13,00

    

      


di Cosimo Ruggieri

 

 

Scrivi ricordando e sorprendi te stesso…

Jack Kerouac

 

 

Nel lontano 1958 Jack Kerouac scriveva una lettera a Don Allen – che  è stato un influente editore, traduttore di letteratura americana contemporanea – con una List of essentials, ovvero una lista di consigli per la scrittura, poi pubblicata nel libro Heaven & Other Poems. Tra  le cose essenziali per uno scrittore c’era anche: “scrivi perché il mondo ti legga e rappresenta un suo ritratto minuzioso”.

 

Ci sono molti musicisti che intraprendono la ‘carriera’ dello scrittore, ognuno con risultati diversi. Alcuni sono musicisti famosi e affermati e poi ci sono musicisti meno noti, come ad esempio Emidio Clementi che ha scritto il suo ottavo libro dal titolo: La ragione delle mani.

 

Clementi è fondamentalmente un musicista, è stato dal 1991 al 2002, e poi per una reunion dal 2008 al 2012, il basso e la voce del gruppo rock italiano Massimo Volume.

In un’intervista Emidio Clementi ha dichiarato che considerava  ormai arida la forma testo musicale e quindi aveva  deciso di passare alla scrittura. Molti musicisti aprono parentesi nelle loro carriere  per sperimentare altri mezzi di comunicazione non necessariamente nello stesso campo di cui si occupano quotidianamente.

 

In La ragione delle mani ci viene raccontata la musica quando è lontana dal successo e dai riflettori e quando ne è abbagliata. In questo libro, Clementi fa di ogni racconto un piccolo cortometraggio che ci descrive le virtù e le debolezze degli esseri umani che sono appunto rappresentati dalle loro mani.

 

 

Colonna Sonora

 

The Band - Cahoots

The Band - Stage Fright

Robert Johnson - The Complete Recordings

Robert Johnson - King Of The Delta Blues Singers

Muddy Waters - Folk Blues

 




Scarica in formato pdf  


      

Il contatore dei visitatori Shiny Stat è attivo da dicembre 2006