CHECKPOINT POETRY
NANNI BALESTRINI
 

 

 

Dal libro Sconnessioni  (a cura di Gualberto Alvino, Fermenti Editrice, Roma 2008, pp. 78, € 15,00)

 



 

 

Dalla sezione Sconnessioni (2008):

 

III

 

buttala via

     lontano barcollano

brividi bianchi ancora

     anticipano il conto

della vecchia stagione

     ci sarebbe da dire

fare a meno di tutto

     perlomeno sbiadire

tornano sempre insieme

     quando scende dal treno

dopo tutto quel vuoto

     tutto sta per cominciare

niente da dire

     solo stare a guardare

 

 

VI

 

un po’ piu in là

     crollano crani aridi

scorazzano ippopotami generosi

     tutta roba già vista ma

devi sapere dove mettere i piedi

     cosa comprare per

perdutamente infilati nel

     finto abitacolo permanente

ci sta una sola sicura

     possibilità di non ca

ma dove perché che cosa

     a poco prezzo

senza con

     inutile continuare

 

***

 

Dalla sezione Non capiterà mai più (1972):

 

2.  Non cambia

 

sono strani giovani

resistenza e giovani

deludono i giovani

italiani

ventenni

d’oggi

del mondo

con la cibernetica

si getta nel pozzo con un sasso al collo

sfinito racconta la terribile impresa

spara per primo e uccide

i quattro rivali

segreti dell’uomo

un romanzo occulto

occhio del tifone

in sintonia

la sola emozione

può andare bene

nuovi rapporti

masse che si stringono

la salvezza

nessuno potrà piu indurmi

voleva combattere la dittatura

è stata in realtà una delusione

dichiara

 

 

10. Che cosa?

 

suoni e luci

pubblichiamo un’agghiacciante

grande giornata

poi scoppiò lo scandalo

aspettando il derby

il trafficante della droga

rifiuta di mangiare

bussano

doveva vincere

adattarsi alla società

l’atomo sarà

la vitamina morale

la vittima resta in panne

rapito dai guerriglieri

una notizia bomba

spaventosa esplosione

colpi d’arma da fuoco

salta in aria

e s’impicca in carcere

cosparso di alcol e morto tra le fiamme

troppi abusi

necessario l’impegno

dove quando perché

a qualcuno piace nera

scontro mortale

 

 

11. Buoni auspici

 

tutto pronto

si alternano schiarite

dei gufi delusi

dalla penna al pennello

tanti signor nessuno

non ritratta le accuse

dammi i soldi o ti uccido

tenta di uccidersi

italiano impegnato

si dà fuoco

ubriaco muore

sono quelli che ha ucciso

la democrazia

tanti signor nessuno

ma voi non siete d’acciaio

letteratura da bassifondi

prima giornata di primavera

dopo una nottata

si guardano in cagnesco

un’intera stagione

mercato ancora incerto

scontri tra estremisti

la torre di Pisa verso il collasso

il video ribelle

nel buio




Scarica in formato pdf  


 
Sommario
Checkpoint Poetry

Il sito dal 01/04/2006 al 30/11/2006 ha raggiunto n° 5200 visite