LUOGO COMUNE
SCRITTURE COLLETTIVE
“Noi Rebeldía 2014.0”: “L’incesto politico”


      
Dopo l’esperienza e la sperimentazione di “We are winning wing”, sviluppata nel 2010 proprio sulle pagine elettroniche delle Reti di Dedalus, l’originario soggetto po(i)etico collettivo e anonimo ha deciso di rilanciare l’impegno e la sfida proponendo un nuovo multitesto in versi di partenza che qui pubblichiamo. Unitamente al regolamento del gioco polipoetico che ha l’obiettivo sia di raccogliere altre adesioni nella rete, sia di trovare altri siti per mettere in video e in ascolto il precipitato della propria azione poetica ‘comune’ e conflittuale. I testi collettivi anonimi, compreso l’incipit iniziale, saranno di 11 lasse ognuno.
      



      

 

Il soggetto poetico collettivo e anonimo “Noi Rebeldía 2014.0”

“L’INCESTO POLITICO” e le regole di partecipazione

 

“Noi Rebeldía” è il nome di un soggetto collettivo poetico che si sperimenta nella costruzione di un testo collettivo poetico comune e in rete. Un’operazione costruttiva dove il soggetto e la soggettività del singolo poeta, chiamato a partecipare, si presenta come “io noi”, ovvero una voce che parla con la voce del gruppo. Un’intelligenza e una volontà collettiva che, allegoricamente attraversate e motivate da un “disinteresse-interessato” per il “bene comune” e la “poesia bene comune”, sono orientate a una produzione poetica in cui le scelte estetico-simboliche e/o linguistico-semiotiche siano “sema” etico-politico e antagonismo sociale, e la potenza d’uso della poesia, della lirica, non sia più deprivata dell’impegno.

Del fare poesia e “lirica” dell’impegno comune, il soggetto po(i)etico “Noi Rebeldía”, praticando due diverse procedure – la prima proponendo innesti a partire da un testo già compiuto; la seconda partendo dalla proposta di un incipit di 5 versi che altri 11 partecipanti, muovendosi all’interno del nucleo semico proposto come significanza pratica essenziale, proseguono con altri innesti di 5 versi ciascuno, ha dato prova di fattibilità con:

WE ARE WINNING WING (“Noi Rebeldìa 2010”: retididedalus.it) e L’ORA ZERO (http://www.retididedalus.it/Archivi/2013/maggio/LUOGO_COMUNE/4_multitesto.htm). L’ora zero, come è stato per We are  winning wing, è messo online su www.retididedalus.it ed è stato proposto e accolto da altri siti e blog di poesia (italiani e non italiani).

Oggi, 2014, l’esperienza e la sperimentazione del “Noi Rebeldía” e del soggetto po(i)etico collettivo e anonimo continua a proporre l’impegno e la sfida, sia raccogliendo altre adesioni nella rete, sia trovando altri siti per mettere in video e ascolto il maturato di un’azione poetica “comune” e non pacificata. I testi collettivi anonimi, compreso l’incipit iniziale, saranno di 11 lasse ognuno.

Ogni gruppo che condivide l’esperimento e partecipa come “Noi Rebeldía” deve rispettare le regole seguenti: 1) la composizione deve coinvolgere 11 poeti diversi; 2) ogni lassa (delle 11 finali) deve avere solo 5 versi; 3) il poeta che prende l’iniziativa e contatta gli altri terrà in serbo i nomi di ciascuno e non li renderà pubblici; 4) ciascuna nuova composizione, laddove nasce una nuova iniziativa, può partire dal prelievo (ma non necessariamente) di una sola lassa di 5 versi dai testi già in rete e sviluppare un nuovo testo di 11 lasse (coinvolgendo naturalmente  altri 10 poeti); 5) ogni pubblicazione deve essere firmata (cfr. eventualmente il sito di Nadia Cavalera) come segue: Noi Rebeldía 2014.0.1 seguito dall’indirizzo (url o blog) ospitante; 6) se lo stesso sito ospita un altro testo la numerazione deve essere progressiva: Noi Rebeldía 2014.0.2 + l’indirizzo (url o blog) ospitante. Ogni iniziativa è invitata al rispetto delle regole proposte. Si prevede anche la possibilità di un’edizione cartacea dei lavori, rendendo pubblici tutti i nomi (ma senza legarvi la paternità o maternità delle singole lasse; le versioni rimarranno sempre come testi collettivo-anonimi). Ogni poeta che prende l’iniziativa, nel contattare gli altri, è opportuno che dia informazione sulle regole da condividere.

 

 

***

 

 

L’INCESTO POLITICO

 

 

transalpa qui e ora il ritmo e jazz non è agit prop

gossip è sovrano e oro deliquio d’amanti con-

cesso pacchetti di voti a ore e gospel golpe

zero l’urna merde risuona e call  l’elezione

e “troïka” center Washington l’incesto con-sente

  

da insulsi con-sensi assurgono struzzi senza storia

minuscoli messaggini le incoerenze che asseverano

(il partito? è partito per sempre)

e il che e il chi? monchi monosillabi e va’

al ca al co e al cu che vocabolario idio(ma)tico

 

e di polis qua non c’è neppure l’ombra solo tromb’a bomba

di magnati magnoni che ci hanno succhiato il sangue nei coglioni

riempiendoci delle loro porcate a letto e in ogni pubblico distretto

grazie alla stampa rapida rampa di sale muta druda svenduta

che strombazza la mala razza e a noi voi la bicocca in bocca socca

 

sopravviene col passo della volpe sazia dell’angelo lasso

senza più grazia, del corvo del tasso. Noia nella gioia, energia

nel dolore. Malinconia e orrore dopo noia e gioia oscurano

le dimore di questo nostro tempo debole, di questa vita pronta.

Nel frattempo il diavolo addita una notte infinita.

 

che pure è finta nella notte insonne del navigare in rete

sete di sirene che inneggiano in siti controllati dalla cia

e sia slombato il canuto cane a capo del canile da noi non santi

né briganti dal nostro gridare in versi vergati

a margine del foglio da noi che non ci siamo mai venduti

 

non ci siamo mai venduti forse solo perché la nostra offerta

non risponde a nessuna domanda e le rabbia non è quotata in borsa

obsoleta non si smercia neanche a fine stagione l’indignazione

quella vera – dico – quella che lascia l’anima bucata confinata

nel cordoglio immeritevole anche della sconfitta sanguinaria

 

che illusione il sangue e ogni altro liquido incendiario dacché

tutto Baum-scorre ultraveloce e pure siamo inamovibili

dall’ottundimento, fusi in magma silicio-bip e pippe bicamerali

ridotti a sciancato sciame d’isteroidi che si agita nel brodo cosmico.

ah recitare il mantra at-OM sono, poi sarebbe silenzio forse, ch’è già tanto.

 

 sembra facile & invero è facilissimo pervenire nel sonno

o nella veglia alla definizione di questo paese indefinibile

in quanto tale & invece decrittabile nel suo alfabeto muto

in quanto monumento funebre di se stesso che non cessa

di intrappolare con allegria assassina i vivi & i morti olé!

 

olé, i pigmenti vanno mescolati con colla di bue,

cera punica e calce spenta, da diluire con acqua.

Una volta asciutta la si spalma con un po’ d’olio.

Si scalda quindi il supporto con il cauterio,

pronto infine per essere preda del fuoco

 

eppure dovrei abbandonare il palazzo, o troglodytes,

postribulae manusturbantes, linguacciuti predatores,

lesbiche scosciate e mute infatti i dicituri su una specie

o specimen di tappeto balneare, a leggere Tropói Concutentes

in leggiadríe sconnesse, per un vuoto a perdere d’altra stagione

 

… era un’arida stagione rossa e loro che credevano di non credere

Tettavano concetti e parole pericolose di contro ai sopracciò

L’odierna kakopolitika pratica televisivo e osceno body language

E non c’è forse chi ha speculato sistemicamente sul peculato?

Corrotti e corruttori: simul stabunt vel simul cadent

 

 

 

_____________________________________________

 

Noi Rebeldía in rete:

 

1) www.retididedalus.it “Noi Rebeldìa 2010.1”:  we are winning wing (Programma + regole+testo collettivo.1)

2) www.retididedalus.it (“Noi Rebeldìa 2010.1.1”; we are winning wing (Testo collettivo.2)

3) www.retididedalus.it “Noi Rebeldìa 2010.1.2” we are winning wing TESTO COLLETTIVO (3)

4) www.retididedalus.it “Noi Rebeldìa 2010.1.3 ” we are winning wing TESTO COLLETTIVO (4)

4) www.retididedalus.it “Noi Rebeldìa 2010.1.4” we are winning wing TESTO COLLETTIVO (5)

5) www.retididedalus.it “Noi Rebeldìa 2010.1.5” we are winning wing TESTO COLLETTIVO (6)

4)http://www.retididedalus.it/Archivi/2013/maggio/LUOGO_COMUNE/4_multitesto.htm (Scritture collettive-L’ora zero)

5) http://www.retididedalus.it/sommario%20sito.htm (Scritture collettive-L’incesto politico)

6) http://it.paperblog.com/multitesto-poetico-noi-rebeldia-2013-l-ora-zero-1778387/

7)http://www.nadiacavalera.it/news/2014/lampedusa-degli-sbarchi.html

8)http://www.nadiacavalera.it/news/2014/dalle-terre-mafiomorre-testo-collettivo-anonimo.html

9)http://retroguardia2.wordpress.com/2014/02/07/il-soggetto-noi-rebeldia-2014-e-regole-di-partecipazione/

10) http://www.levania.it/index.php?option=com_content&view=article&id=36:europa-gossip&catid=16&Itemid=143

11) http://www.nadiacavalera.it. VITA INACTIVA, testo collettivo anonimo (Noi Rebeldìa 2014.0.3)

 

 




Scarica in formato pdf  


      
Sommario Luogo Comune

Il contatore dei visitatori Shiny Stat è attivo da dicembre 2006