AUDIO POETRY
JONIDA PRIFTI
 


JONIDA PRIFTI

 

 

 

1 >  Sikur  (“Se”) > “ACCHIAPPASHPIRT”  >  [ ascolta il file mp3 ]

 

Testo e voce >  Jonida Prifti

 

Musica elettronica  >  Stefano Di Trapani

 

*ACCHIAPPASHPIRT è un progetto di poesia sonora. Prende vita nel 2008. Questa collaborazione tenta di unire la poesia vocale con il sound design più sporco, seguendo le molliche di pane di Enore Zaffiri e del compianto Henry Chopin. Poesia che pilota il suono attraverso autocablaggi, rendendolo a sua volta poesia. La poetessa Jonida Prifti  e il musicista / noiser Stefano Di Trapani vi obbligano a diventarla voi stessi.

 

 

***

 

 

 2 >   Sikur  (“Se”)  > versione alternativa >  [ ascolta il file mp3 ]

 

Registrazione: Maggio 2009 

 

 

*  In questa versione il  vuoto in mezzo all’audiofile è voluto. Infatti, nell’ultima parte il pezzo è variato. Il testo sonoro è praticamente un viaggio che l’io narrante vorrebbe fare (ma poi lo fa soltanto nella sua mente) attraverso l’esposizione di cinque sogni (come quando leggiamo un’avviso burocratico), per mezzo dei quali l’io vorrebbe cambiare determinate scelte in cui sia lui sia altri sono coinvolti. Insomma, i sogni acquisiscono altre forme-sensi. L’intenzione primaria sarebbe quella di  prendere le redini dei sogni e di condurli sulla via che si desidera fare... e quel silenzio in mezzo è la via! La seconda parte indica un ritorno al principio, all’uguale fallimento dell’impresa. Perché i sogni non si possono razionalizzare. Dovrebbe essere una denuncia contro il volere utilizzare oggi giorno un linguaggio uguale per tutti; sovrapporre il linguaggio burocratico allo stile di vita individuale etc...  (J. P.)

 

 

 

>  Testo poetico in albanese. Ecco la traduzione in italiano:

Se

Se

una volìa


mi arrivasse,


un sogno,



 

in fondo al cuore l’abbrustolirei



 

se


avessi


due sogni



 

come il fiume Devoll inonderei


forte nell’anima lo seccherei



 

se


ne avessi tre


di sogni



 

stanco il bracciante riposare farei


dei pesi l’asino allevierei


i colori di Tirana


soffiando


sbiancherei



 

se


avessi


quattro sogni


una figliola di Perondi sposerei


dal Ponte Vajgurore la butterei


in una pozza la annegherei


come un palloncino la gonfierei



 

se


avessi


cinque


sogni


 


il quinto lo canterei

 

 

 

*  Jonida Prifti è nata il 06/06/1982 a Berat (Albania). Attualmente risiede a Velletri (Roma). Sta conseguendo la laurea specialistica in Letteratura e lingua. Studi italiani ed europei, presso l’Università La Sapienza di Roma.

 

 

 




Scarica in formato pdf  


 
Sommario
Audio Poetry

Il contatore dei visitatori Shiny Stat è attivo da dicembre 2006