Altro fenomeno astronomico in questi giorni: assisteremo ad un’alba davvero particolare

Questa mattina all’alba si è avverato un importante fenomeno astrologico, una concentrazione di astri davvero incredibile.

Papà e figlio osservano le stelle
Papà e figlio osservano le stelle (Retididedalus.it)

Probabilmente in pochi se ne sono accorti e si sono alzati prestissimo, puntando lo sguardo al cielo, ma questa mattina all’alba si è avverato un importante fenomeno astrologico. Con un buon telescopio, è stato possibile osservare la Luna, Giove, Mercurio e le Pleiadi solcare la stessa porzione di cielo. Anche a occhio nudo sono stati visibili.

Si è trattato di una straordinaria concentrazione di stelle, avvenuta proprio questa mattina, 5 giugno, all’alba. La Luna, Giove, Mercurio, le Pleiadi e con Marte un poco più distante, per uno spettacolo che ha lasciato a bocca aperta i fortunati che hanno alzato lo sguardo al cielo. Poco più lontano, inoltre, si è potuto scorgere anche Urano.

Il fenomeno astrologico apparso questa mattina all’alba, con le stelle concentrate nello stesso punto

Ragazza osserva il cielo con il cannocchiale
Ragazza osserva il cielo con il cannocchiale (Retididedalus.it)

L’Unione Astrofili Italiani (UAI) ha spiegato che alla vigilia della Luna Nuova, prevista per il 6 giugno, si è potuto scorgere una parte dei tantissimi astri concentrati nella costellazione del Toro, sull’orizzonte Est Nord Est. La Luna, ridotta a falce, si è trovata vicino alle Pleiadi, le stelle considerate “sette sorelle” (ma sono di più) visibili nella costellazione del Toro.

Accanto, si sono potuti osservare anche i pianeti Giove, Mercurio e Urano. Urano è stato più defilato, da osservare soltanto grazie a un telescopio e non a occhio nudo. Un fenomeno simile si era venuto a creare lo scorso 3 giugno, ma questa mattina si è potuta osservare questa concentrazione di astri, non facile da osservare per via della Luna a un solo giorno dalla sua fase Nuova.

Concentrazione di stelle in una porzione di cielo, il fenomeno di questa mattina

Inoltre, Giove e Mercurio sono rimasti più in basso all’orizzonte. Tuttavia, anche se il fenomeno è stato ammirato da poche persone, resta sempre uno spettacolo della natura, che affascina e incanta. Le Pleiadi, già da sole sono pura magnificenza.

Si tratta di un ammasso stellare abbastanza vicino alla Terra, 440 anni luce, e si possono ammirare anche a occhio nudo. In antichità erano chiamate le Sette Sorelle (Asterope, Merope, Elettra, Maia, Taigete, Celaeno e Alcyone), raffigurate come ninfe delle montagne, le Oreadi, figlie di Atlante, il dio che sorregge il mondo, e Pleione, la ninfa oceanica protettrice dei navigatori.

In città si possono vedere quattro o cinque stelle a occhio nudo. In luoghi più isolati, in certe notti, se ne possono vedere anche dodici. La top 5 degli osservatori astronomici più belli in assoluto dove ammirare il cielo infinito.

Impostazioni privacy