Anche le piante soffrono per il cambio di stagione: come aiutarle al meglio in poche mosse

Lo sapevate che con l’arrivo della primavera le nostre piante potrebbero soffrire? Se hai notato qualcosa che non va, prova a intervenire così.

Piante
Piante che soffrono, alcuni consigli per intervenire (Retididedalus.it)

Il cambio stagione potrebbe far soffrire le nostre piante, quanti lo sapevano? Se rientrate fra quelli che non conoscevano questo particolare, non possiamo che dirvi che siete sull’articolo giusto. È ufficialmente arrivata la primavera, le giornate si allungano e le temperature si alzano. Questo momento di transizione, però, potrebbe causare non pochi problemi alle nostre coltivazioni.

Se vi state chiedendo: è possibile intervenire? La risposta è assolutamente sì! Proteggere, specie in questo periodo, le nostre piante è fondamentale, ma nulla da temere non si tratta di un’operazione complicata, anzi è semplicissimo, bastano poche mosse.

Cura delle piante in primavera: tutto quello che dovresti sapere

Piante
Piante che soffrono, come agire (Retididedalus.it)

La primavera è, ormai arrivata per la gioia di tantissimi, è bene tenere a mente, però, che le piante presenti nelle nostre case potrebbero risentirne particolarmente. Non facciamoci cogliere impreparati e agiamo per il loro bene in modo da non farle soffrire.

Il primo consiglio è quello di concedergli la giusta luminosità. La luce è fondamentale perché permette il processo di fotosintesi, dunque, se le nostre piante si trovano in una zona della casa che non vanta di ottima di luce, è bene spostarle vicino le finestre. Passiamo adesso all’irrigazione, questo per molti rappresenta un tasto dolente. Spesso, quando parliamo di questo punto una serie di dubbi ci assalgono, ma non c’è motivo di andare nel panico. Ciò che dobbiamo fare è, in primis, osservare la nostra pianta e toccare il terriccio, se questo appare umido è meglio non esagerare con le irrigazioni, ma attendere qualche giorno. D’altra parte, però, se al tatto è completamente asciutto è meglio intervenire con l’annaffiatura. Tenere lontano la pianta da fonti di calore o da punti con flussi d’aria è importante, gli sbalzi termici potrebbero essere dannosi per le nostre coltivazioni.

Gli altri consigli per curare le piante in primavera

Se notiamo che la nostra pianta sta soffrendo particolarmente, possiamo procedere con il rinvaso, ma attenzione una volta terminata l’ardua operazione non procediamo con le innaffiature, ma attendiamo qualche giorno, il motivo? Si formerà uno strato di terriccio secco, utile per le radici.

Inoltre, questo è il momento esatto per occuparci della potatura, soprattutto per le piante rampicanti. Le piante necessitano della giusta pulizia, molti tendono a sottovalutare questo particolare, in prima battuta se le foglie cadono, non lasciamole lì ad abitare il nostro terriccio. Occupiamoci anche della pulizia delle foglie, in casa si sa, tende ad accumularsi polvere e spiace deludervi le pianti non sono esenti da questo. Ritagliamoci, dunque, del tempo e muniamoci di un panno morbido, quest’ultimo si dovrà passare con estrema delicatezza sulle foglie.

Impostazioni privacy