Assolutamente “vietato” aggiungere questo dettaglio al CV: lo fa scartare subito

Se hai aggiunto questo dettaglio nel CV, eliminalo subito: è una delle ragioni per cui il tuo curriculum viene scartato all’istante.

Sappiamo bene quanto al giorno d’oggi riuscire a trovare un lavoro sia difficile, se poi desideriamo una professione stabile, a tempo indeterminato e che rispetti per filo e per segno il contratto nazionale del lavoro, ci troviamo di fronte a un’impresa davvero ardua. Anche perché, a fronte di un’offerta non sempre allettante, c’è una domanda in crescita sostenuta disposta a tutto, anche a rinunciare ai propri diritti basilari sul posto di lavoro, pur di poter guadagnare qualcosina.

Quale dettaglio vietato nel CV
Meglio eliminare subito questo dettaglio dal CV – Retididedalus.it

E in questo giocoforza a farne le spese sono sempre più persone che si rifiutano di sottostare a certe condizioni che potremmo definire poco edificanti. Ma non finisce qui. Nella maggior parte dei casi, dopo aver inviato centinaia e centinaia di curricula, sale anche un certa frustrazione rispetto alle risposte negative ricevute. Pare, infatti, ormai impossibile trovare un lavoro al giorno d’oggi in tempi celeri o ancora nell’ambito per cui si è studiato.

Il dettaglio da eliminare subito dal curriculum: così le aziende faranno a gara per assumerti

Ecco perché l’esperta del lavoro Mackenzie McNeils, ha voluto condividere un dettaglio che andrebbe eliminato dal proprio curriculum. In caso contrario, infatti, si rischia solo di essere scartati per quella posizione senza aver approfondito quanto scritto nel CV proprio perché basta quel dato in più, o se vogliamo fuori posto, per generare in automatico un rifiuto netto. Ma di cosa stiamo parlando?

Dettaglio da eliminare nel curriculum
Elimina subito tutte le date e i riferimenti temporali – Retididedalus.it

Mackenzie McNeils ha raccontato un trucco suggeritole da una manager delle risorse umane per rendere il proprio curriculum più interessante. In questo caso “less is more” ecco perché non ci dovrebbero essere date o riferimenti temporali all’interno del cv. In altre parole, qualsiasi data specifica va tolta perché è solo controproducente. Ma perché le date sono così “pericolose”? Tutto dipende da due fattori.

Il primo gli algoritmi e il secondo il modo di pensare, spesso antiquato, di gran parte degli impiegati delle risorse umane i quali accostano a una data una competenza o meno senza approfondire. Ma non solo. Se la precedente esperienza lavorativa è durata poco, questa è una forte discriminante.

Meglio quindi rimuovere qualsiasi data. E lo stesso discorso vale anche per i titoli accademici. A causa dei problemi legati all’ageismo, meglio non specificare nemmeno l’anno in cui ci si è laureati. La tua età, infatti, in nessuna circostanza dovrebbe essere un ostacolo. Solo le tue competenze maturate sul campo che sono un valore aggiunto.

Impostazioni privacy