LA COMMEDIA IN APRILE

 

 

E cosí marzo č diventato un museo,

e si apre il sipario di aprile.

Percorro la galleria vuota

fino all’ultima poltrona.

In una scenografia primaverile

gli attori piantano tende,

in un becco di luce

cominciano la commedia.

 

Le loro urla nel buio polveroso

si radunano gementi sopra

gli ambasciatori apparsi dalle quinte.

E gli oggetti e gli arredi sulla scena nella pioggia

sono la cenere della casa

e le pietre innumerevoli la tomba

nel verde.

 

Me ne vado nell’intervallo,

stufo di questo repertorio.

 

 

                                     Harold Pinter

 

                (da Poesie d’amore, di silenzio, di guerra,

                     Einaudi 2006, trad. di Edy Quaggio)

 

 

 

The Drama in April

 

So March has become a museum,

And the April curtains move.

I travel the vacant gallery

To the last seat.

In the spring décor

The actors pitch tents,

In a beak of light

Begin their play.

 

Their cries in the powdered dark

Assemble in mourning over

Ambassadors from the wings.

And objects and props in the rain

Are the ash of the house

And the grave unnumbered stones

In the green.

 

I move to the interval,

Done with this repertory.

 

 

1952

 

 

 

 




Il contatore dei visitatori Shiny Stat č attivo da dicembre 2006