COME POTREI RINNEGARE


Non nego di esser stato macellaio,
non nego di esser stato anche poeta;

Da macellaio i cani fò sperare;
da poeta, i cani mi fanno sperare.

***

LA CARNE


Ho fatto il macellaio, ma dentro casa
Niente odora di carne e il lezzo ignoro.

Ho il nome e niente, a tanto basta il coro.
All’indigenza e al mio bisogno di gustare
delizioso cibo sostituii il gusto di odorare.

Per povertà la carne ignoro a casa,
son di quelli che Dio con somma scienza
sviò da ogni via di conoscenza.


Al-Ğazzār (1223-1301)

(Trad. R. La Scaleia e G. Trinci; F. M. Corrao e G. Trinci)



Il sito dal 01/04/2006 al 30/11/2006 ha raggiunto n° 5200 visite