Ancora in me cercate parole d’amore

 

 

Quando mi addormento sfila il passato

e ora il presente: Marco, Milo, Danilo, Sandra, Lucia

vi ho visti stampati su questi casermoni

e scale di ferro, perlustravate

la mia anima affilata

ancora in me cercate

piccole attenzioni, parole d’amore.

Io ero intenta, incantata

a pregare per la vita e per voi

amati, fratelli, sorelle, mariti,

vi ho visti perché mi riportate

con forza in quella stessa vita

qui fra le scale di ferro, negli

interni di una vecchia scuola

io ripeto – sono con me stessa –  

– sono dentro di me –

chiara, sensata, riservata

per la gioia, sono nella poesia

in questa vita senza maledizione

con voi, presenze angeliche

della terra e del fervore

con voi auguri, semi di pace

soltanto pace e furore.        

 

                          Giovanna Sicari (1954-2003)      

 

 

 

 




Il contatore dei visitatori Shiny Stat è attivo da dicembre 2006