PERDITA

Solo su strade secondarie
cerco di camminare.
Mi accarezzo i capelli, celati per necessità.
Infilo la mia mano destra in tasca,
cammino come un cigno,
faccio ondeggiare la mia borsa in un'aria nuova
intono le canzoni che nascono spontaneamente in me.

Ma le strade secondarie sono anche affollate di persone
e il cigno non conosce la lingua delle formiche.


FRIGORIFERO

L'ho aperto,
il contenuto era in ordine.
Bottiglie di latte a lunga conservazione
barattoli di yogurt
pacchi di carne surgelata
mele gialle
medicine e pane
e… e… e via dicendo.
Nel frigorifero della mia anima
il contenuto è in disordine
scade
senza che nessuno lo apra.


Saadiyya al-Mufarrih (Kuwait - 1964)

(da Non ho peccato abbastanza, antologia di poetesse arabe contemporanee, a cura di Valentina Colombo, Oscar Mondadori 2007)



Il sito dal 01/04/2006 al 30/11/2006 ha raggiunto n° 5200 visite