Vegetariani

 

 

I vegetariani sono persone crudeli e irriflessive.

Tutti sanno che una carota urla quando è grattata.

Che una pesca sanguina quando è fatta in due.

Pensate che un’arancia sia insensibile

ai pollici che le cavano la polpa?

Che i pomodori spargano il loro cervello senza dolore?

Patate, pelate vive e bollite,

piccole aragoste della terra.

Non ditemi che non fa male

quando i piselli sono strappati dallo scroto,

i cavolini scorticati,

la verza fatta a brandelli, le cipolle decapitate.

 

Gettate via la paletta

la zappa mettetela giù.

Liberate la mia gente

l’erba non tagliatela più!

 

 

 

                                                    Roger Mc Gough

 

                                         (da Eclissi quotidiane, Medusa 2004

                                                  trad. di Franco Nasi)

 

 

 

Vegetarians

 

 

Vegetarians are cruel, unthinking people.

Everybody knows tha a carrot screams when grated.

That a peach bleeds when torn apart.

Do you believe an orange insensitive

to thumbs gouging out its flesh?

That tomatoes spill their brains painlessly?

Potatoes, skinned alive and boiled,

the soil’s little lobsters.

Don’t tell me it doesn’t hurt

when peas are ripped from the scrotum,

the hide fleyed off sprouts,

cabbage shredded, onions beheaded.

 

Throw in the trowel

and lay down the hoe.

Mow no more

Let my people go!

 

 

 




Il contatore dei visitatori Shiny Stat è attivo da dicembre 2006