IL MANTO


Recinto da un muro rotondo
il Santuario che non chiude mai.
tutto bianco e non tetto.
Un'apertura piccola l'ingresso.
V'arde un lume perenne.
nel mezzo la grande campana di vetro
che ricuopre lo spino fiorito
che non sfiorisce mai:
Intorno s'aggiran tre vecchie
che insegnan la spina alla gente.
"A quella rimase impigliato"
Si vedon tre fili di seta celeste
rimasti volanti a una spina.
La gente passando si ferma a guardare.


Aldo Palazzeschi



Il sito dal 01/04/2006 al 30/11/2006 ha raggiunto n 5200 visite