LETTURE
GIAN RUGGERO MANZONI
MIMMO PALADINO
      

Tutto il calore del mondo

 

Skira Editore, Milano 2013, pp. 80, s.i.p.

    

      


di Antonio Spagnuolo

 

 

Volume senza alcun dubbio di una fascinazione unica, nel suo essere concepito sia come diario esistenziale e storico, sia come album poetico plasmato ed illustrato da ventiquattro opere pittoriche che ne completano la luminosità.

 

Gian Ruggero Manzoni continua nella sua valida espressione di autore a tutto tondo, proponendo ancora una volta una versione poetica che si avvicina alla prosa, pagina dopo pagina, ad incrementare quella tensione che dalla scrittura riporta alle immagini sospese.

 

“La dimensione simbolica e di pensiero – scrive Andrea Ponso nella prefazione – è  comunque, senza mezzi termini, assoluta – ma non nel senso di un ab / soluto, di qualcosa che sia insomma staccata e non in relazione con tutto il resto –, eppure ciò che colpisce profondamente in questo nuovo lavoro è l’attenzione per il particolare minimo, per l’oggetto in sé, il gesto, i vestiti, le porzioni di paesaggio…”.

 

Il canto, dalla voce cristallina e sussurrata, si eleva tra le galassie, scruta le stelle e si inabissa negli inferi con una genuinità che apre spiragli e suggerisce vertigini. I colori stemperati sono scena del mito e riflesso della realtà quotidiana, abbandonandosi “al puro, allo sfumato, allo strappo” o germinando nel divenire per inseguire carezze o memorie.

 

Le ombre inseguono profili, le figure inventano frammenti, le mani sprofondano nel morbido orizzonte, nello scorrere rapido e furtivo del verso lungo.

 




Scarica in formato pdf  


      

Il contatore dei visitatori Shiny Stat è attivo da dicembre 2006