SPAZIO LIBERO
BANDO LETTERARIO
Premio
LUIGI MALERBA
di Narrativa
e Sceneggiatura 2011



      

LTBF (Learn To Be Free) Onlus ha istituito, in collaborazione con il Comune di Berceto, del MIUR e con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, del Ministero della Gioventù, della Regione Emilia Romagna, della Provincia di Parma, il Premio LUIGI MALERBA di Narrativa e Sceneggiatura, dedicato a romanzi, raccolte di racconti, novelle, sceneggiature, scritte da giovani di età non superiore ai 28 anni.

 

Il Premio LUIGI MALERBA, che vuole rendere omaggio a uno dei più grandi scrittori italiani, ha sede a Berceto (PR), ma viene presentato a Roma, dove ha luogo la conferenza stampa, a Parma, dove i membri della giuria incontrano la stampa e il pubblico, oltre che a Berceto, dove il Premio viene conferito.

 

La giuria dell’edizione 2010 era composta dalla critica letteraria e cinematografica Irene Bignardi, dal produttore e distributore cinematografico Valerio De Paolis, dalla sceneggiatrice Anna Samueli, dalla figlia dello scrittore e giornalista RAI Giovanna Bonardi, dal Prof. Roberto Campari dell’Università degli Studi di Parma, dal regista di importanti fiction televisive Fabrizio Costa, dall’attore e conduttore televisivo Neri Marcorè, da una classe dell’Istituto d’Arte Toschi di Parma.

Presidente: Irene Pivetti. Presidente onorario: Anna Malerba.

 

AMMISSIONE

 

Il Premio è rivolto a tutti i giovani che non abbiano ancora compiuto 29 anni alla data del 20/09/11, compresi gli italiani residenti all’estero, gli stranieri di origine italiana che desiderino coltivare le proprie radici e il legame con la propria terra di origine e tutti gli stranieri amanti e studiosi della lingua italiana, che desiderino cimentarsi nella scrittura di un’opera in questa lingua.

In considerazione della prolificità e della varietà della produzione di Luigi Malerba, principalmente nell’area della narrativa e del cinema, il concorso verrà riservato, ad anni alterni, alla sceneggiatura ed ad opere di narrativa. L’edizione 2011 del Premio sarà riservata ad un’opera di narrativa originale inedita, sia essa un romanzo, un racconto, una raccolta di racconti, o una novella.

 

REQUISITI

 

L’opera deve essere scritta in lingua italiana e rientrare nei limiti di lunghezza di minimo 80.000 battute (spazi inclusi) e massimo 380.000 battute (spazi inclusi), corrispondenti a un minimo di 70/80 pagine e un massimo di 240 circa, nell’edizione stampata.

 

ISCRIZIONE

 

Le opere in concorso dovranno pervenire in formato digitale alla Segreteria del Premio entro e non oltre il 20 settembre 2011. In allegato all’opera è necessario inviare un curriculum vitae dell’autore/autrice e la liberatoria (scaricabile sulla pagina web del Premio Malerba dal sito www.festivaldelleidentita.it) per la cessione gratuita dei diritti per la prima tiratura, debitamente compilata e firmata. La cessione dei diritti avrà efficacia per il solo vincitore, mentre decadrà automaticamente per gli altri concorrenti.

 

L’invio potrà essere effettuato tramite e-mail o servizio postale ai seguenti recapiti:

per e-mail

rosanna.amadei@festivaldelleidentita.it  oggetto: PREMIO LUIGI MALERBA;

N.B. con il testo in concorso in formato .doc oppure .pdf, la liberatoria in formato .pdf .jpg,

il c.v. in formato .doc o .pdf

oppure

tramite servizio postale

a LTBF Onlus – Premio Luigi Malerba

Via del Governo Vecchio 3

00186 Roma

NB con il testo in concorso su supporto CD DATI e la liberatoria e il cv stampati e firmati.

 

PREMIO

 

La giuria conferirà il premio ad una sola opera, che sarà pubblicata da MUP-Monte Università Parma editore (www.mupeditore.it), nella collana dedicata al Premio. La pubblicazione dell’opera verrà accompagnata da una prefazione di uno dei membri della giuria del Premio, o da un’argomentazione all'assegnazione del Premio, redatta dall'intera giuria.

 

TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

I dati personali pervenuti saranno trattati dall' organizzazione e per i fini sopra esposti ai

sensi del D. Lgs 196/2003.

 

AVVERTENZE FINALI

 

Si precisa che le copie inviate non saranno restituite.

La direzione non si assume la responsabilità per eventuali furti, danneggiamenti o smarrimenti delle opere.

Ogni singolo autore risponderà direttamente del contenuto delle sue opere e la responsabilità non sarà in alcun caso attribuita agli organizzatori del concorso.

Monte Università Parma Editore è la casa editrice fondata nel 2002 da Fondazione Monte di Parma e Università degli Studi di Parma con lo scopo di contribuire alla divulgazione della cultura del proprio territorio. Ad oggi MUP Editore ha in catalogo circa cinquecento titoli tra narrativa, saggistica, cataloghi d'arte e opere scientifiche.

La casa editrice ha pubblicato quattro opere di Luigi Malerba: i romanzi La scoperta dell'alfabeto e Il Pataffio (2003) e due opere di narrativa per ragazzi Storiette e storiette tascabili e Pinocchio con gli stivali (2004); a maggio 2011 pubblicherà Le parole abbandonate.

MUP Editore è distribuita in libreria da PDE.

 

CONTATTI  Premio Luigi Malerba

 

Segreteria Generale

Rosanna Amadei

Tel. +39/06.96.86.00.00

e-mail: rosanna.amadei@festivaldelleidentita.it

 

Cristina Fanti

Tel. +39/06.68.40.81.07

e-mail: cristina.fanti@festivaldelleidentita.it

 

Presidente onorario

Anna Malerba

e-mail: domusaurea@alice.it

 

Responsabile Area Eventi

Giorgia Cozzoli

Tel. +39/06.96.86.00.00

e-mail: giorgiacozzoli@hotmail.it

 

Ufficio Stampa LTBF Onlus

Antonella Pitrelli

Tel. +39/347.15.38.331

e-mail: ufficiostampa.ltbf@gmail.com

 

Ufficio Comunicazione MUP Editore

Laura Paduano

Tel. +39/0521.38.60.14

e-mail: laura.paduano@mupeditore.it

web site: www.mupeditore.it

 

 

Luigi Malerba nasce a Berceto, sull’Appennino parmense, nel 1927. Dopo essersi laureato in giurisprudenza, si dedica al giornalismo, all’editoria, alla narrativa, alla sceneggiatura cinematografica e televisiva.

 

A Parma, negli anni Cinquanta, dirige la rivista di cinema Sequenze. Quando inizia questa esperienza ha solo 20 anni. Nel 1963 pubblica la sua prima opera di narrativa, La scoperta dell’alfabeto, nel 1966 Il serpente, nel 1968 Salto mortale, nel 1973 Il protagonista e Le rose imperiali, nel 1978 Dopo il pescecane e Il Pataffio, nel 1981 Diario di un sognatore e Cina, Cina, nel 1986 Il pianeta azzurro, nel 1988 Testa d’argento e I cani di Gerusalemme (in collaborazione con Fabio Carpi, da cui è stato tratto il film omonimo), nel 1990 Il fuoco greco, nel 1992 Le pietre volanti, nel 1993 Il viaggiatore sedentario, nel 1994 Le maschere, nel 1997 Avventure, Interviste impossibili e Itaca per sempre, nel 1999 La superficie di Eliane, nel 2001 Città e dintorni, Il circolo di Granada, nel 2004 Le lettere di Ottavia e Ti saluto filosofia, nel 2006 Fantasmi romani.

 

Per la critica ricordiamo: Le parole abbandonate (1977), Che vergogna scrivere (1996), Elogio della finzione (1998), La composizione del sogno (2002), Parole al vento (2008) e Diario delle delusioni (2009).

 

Per i ragazzi ha scritto: Come il cane diventò amico dell’uomo (1973), Mozziconi (1975) Pinocchio con gli stivali (1977), Storiette (1978), La storia e la gloria (1979), Le galline pensierose (1980), C’era una volta la città di Luni (1990) e Storiette tascabili (1994); con Tonino Guerra ha scritto la serie di Millemosche (poi raccolta in volume col titolo Storie dell’Anno Mille, 1970).

 

Luigi Malerba ha partecipato al Gruppo 63. Per il cinema ha scritto numerose sceneggiature, tra cui ricordiamo: nel 1952, Il cappotto, regia di Alberto Lattuada; nel 1967 La ragazza e il generale, regia di Pasquale Festa Campanile; nel 1967 Lo scatenato, regia di Franco Indovina; nel 1968 Sissignore, regia di Ugo Tognazzi; nel 1969 Toh, è morta la nonna!, regia di Mario Monicelli; nel 1970 L’invasione, regia di Yves Allégret; nel 1972 Corpo d’amore, regia di Fabio Carpi; nel 1972 Il vero e il falso, regia di Eriprando Visconti; nel 1978 Come perdere una moglie e trovare un’amante, regia di Pasquale Festa Campanile; nel 1984 I cani di Gerusalemme di Fabio Carpi; nel 1994 La prossima volta il fuoco, regia di Fabio Carpi.

 

Ha inoltre scritto e diretto, insieme ad Antonio Marchi, il film Donne e Soldati, nel 1955. Per la televisione ha scritto, tra l’altro, la sceneggiatura di Madame Bovary, con Fabio Carpi, tratto dal romanzo omonimo di Gustave Flaubert. Sempre per la TV ha prodotto Caroselli e short pubblicitari.

Giornalismo: ha collaborato per anni con Corriere della Sera e con La Repubblica.

Ha scritto anche molti testi teatrali per la radio e per la TV, tra i quali Ai poeti non si spara, che ha vinto, al Festival Internazionale di Montecarlo, la Ninfa d’oro.

 

Luigi Malerba ha vinto il “Prix Médicis étranger”, nel 1970, il “Premio Nazionale Letterario Pisa per la Narrativa”, nel 1981, il “Premio Palmi”, nel 1985, il “Premio Viareggio” nel 1992, il “Premio Grinzane Cavour” nel 1989, il “Premio Comisso” nel 1995, il “Premio Chiara” alla carriera, nel 2005.

Le sue opere sono state tradotte in tutto il mondo.

 

 

 




Scarica in formato pdf  


      
Sommario
Spazio Libero

Il contatore dei visitatori Shiny Stat è attivo da dicembre 2006