AUDIO POETRY
SARA DAVIDOVICS
 

 

 

Ventiquattro frammenti da “Corrente”

 

esecuzione di Sara Davidovics (SD) e Lorenzo Durante (LD)

 

* Ascolta la versione sonora in file mp3

 

 

 

(LD) PARTE I

 

 

 

(SD)

la lingua che prolifera

 

            negli alveoli del battiscopa

 

rotola                       biglia

 

          sulla mattonella;             pelle stinta a ogni rotta,

 

 

 

                                      nel passaggio d’alcali

 

lama della caffettiera

 

 

 

 

 

(SD)

il piatto della doccia

                                           lungo la costola

 

             ridotto                     a pasta collante dell’etichetta

 

cavità solcata dalla cannuccia,

 

 

filo di zucchero

                                    ingerito dal rossetto

 

 

 

 

(SD)

questi nervi sfilacciati

 

                                                       pendono

 

lungo lo scorrimano delle scale;

 

 

lampade sospese a piombo

 

                          nella cavità del water

 

 

 

 

(SD)

il materasso ingoia     nella sua placenta,

 

scoria di grasso

 

trapunta              nella piega dell’inguine,

 

 

endoscopia della cannula

                           per un intestino senza colite,

 

 

 

l’orlo disfatto                             tutto intorno al polso

 

 

 

 

 

(SD)

sottile    senza contorno

 

                   l’orlo                   centrifugato della mammella,

 

si riassorbe                             nella carta da forno

 

 

                                                     fessura senza sportello

 

 

 

 

(SD)

parole piene                    di grafite

 

ribattute  

 

                                                            Soffiano

stropicciando;

                                linea muto sorda del naso

 

 

                                                       grattugia nella bocca.

 

 

di polvere.

    

                           si consumano

      

                                                     difficili

 

                                                                               cadendo,

 

                                                         senza campionatura

 

 

 

 

 

(SD)

girando                                         scompare la forma

 

                                              nel sacco di plastica

 

 

mela cotta                                                   ricuce bocca a bocca

 

taglio zenitale

 

                                                                                  a fondo pagina

 

 

 

 

(SD)

unghia che spezza                 il transitivo della lancetta

 

 

                       papilla di vetro              sotto la lingua

 

 

 

         l’ulcera che cade necessaria                            ripresa di scatti

 

 

nei tubi ritratti           dal tuo ombelico

 

 

 

 

(SD)

il polso ruotato                           resta per poco

 

         nel giro doppio

   

 

                                                  del tasto

 

 

 

                   carico

 

                                                         la corrente

 

 

del corpo

 

                                               sul vetro  

 

 

 

 

(SD) PARTE II

 

 

 

(LD)

le foglie si aprono

 

        le gengive si aprono

 

                        le bocche si aprono

 

 

spezzate;

 

 

le donne di amianto                           si gonfiano

 

     e spezzano

 

                                    lungo l’asse mediano

 

 

 

 

(LD)

il confine circolare                               è diluito nella giacitura

 

 

                                                        la frazione

                              tra la bocca                            e l’angolo

 

 

                                      è uno spazio neutro

 

           un sistema più basso

 

 

 

(LD)

il condotto per respirare l’utero            cartografando

 

 

                                      (il centro è solo più abituale del lato)

 

 

in contropiano                               tutto è geometrico

 

 

                                   tutto, staccato

 

 

 

 

 

(LD)

la mappa risale a distanza                    il tragitto degli embrioni

 

                            un giro doppio al passaggio dell’urina

 

nella goccia                            il rumore è dentro,

 

 

 

 

                                  ma troppo sparso, per un solo centro

 

 

 

 

 

(LD) PARTE III

 

(SD) Riduzione dialogica

 

 

 

 

(SD)                                                  

Prima voce

                                                              (LD)

                                                              Seconda voce

 

 

 

 

unghia di smalto                                    rimanere bianco                di primo pelo

                        senza effetti

 

foglia d’amianto, cresce          dito a dito,                     orlo plastico di parole

 

 

                              vicino alla mano                peso diverso,

 

                                                                                 taglio corto      sul filo della voce

 

 

 

 

(LD)   

(SD)

 

 

 

interferenza è un tracciato della pancia        

 

    lungo scarto di profilo

 

 

 

 

 

l’acquedotto è la materia senza laccio

 

della variazione

 

       tutto è meno rigido,          meccanico

                                                            

 

 

 

 

il riempimento sfilacciato             sporge a gradi dalla bacchetta

 

                                                      troppo rigida per il calcolo,

                              il riempimento non ha più deposito

 

 

 

 

 

                        sullo smalto            il mignolo misura

 

a ritroso

 

il peso del corpo

 

 

 

 

(SD) PARTE IV

 

 

 

ammorbidente per lavande:

 

                                                            liquido da espellere

                                                                    esperire

 

           in confezioni per confetti;

 

 

 

seme di vetro                             

                                                 disperde il sapone ingerito

 

macchia d'insetto

                         nella fessura da latte;

 

 

ovaia immersa                                  tutta sotto la lingua

 

 

liquida                               uscita fuori                   da ogni fessura

 

                                                                      siringa di latte

 

per la gola

                              versata nel bicchiere

 

                                                                 rasoterra

 

                                                   disperdo               cornice a muro

 

 

                        circolo sclerosi

                                                                scivola nelle ossa

 

 

lungo la linea rotta del muro

 

 

                                                                   si allunga il soffio,

 

la pelle tira                                 nello strappo d'osso

 

 

 

                         cucito                    alla grande bocca

 

 

 

           l'uovo è cavo      

 

 

 

                             il filo è senza peso 

 

 

la testa                                             la garza

 

                                 il dente di piombo  

 

 

 

l'ordine è un latte rovesciato,

 

                                                             un lembo tirato

 

                            fino sotto l'ombelico

 

 

 

nel semicerchio cavo del soprasuolo

 

                                   il sostegno è una banda al neon

 

 

 

dall'alto

                  al basso                       stendersi dentro, con il corpo,

 

                                                        il riposo è un moto rotolato

 

 

 

il campo troppo aperto                                   che diventa un pozzo

 

 

 

 

la macina non può triturare              misura i piedi col piombo

 

                                                     nell'angolo vuoto della stanza

 

 

                                               (la parete è un fossile slacciato)

 

 

 

                          sotto il grembiule                     la pancia e le spille

 

                                                      solo la calamita fornisce tutti i punti

 

 

 

                     la gravità è il pozzo della superficie

 

il cono fluorescente della testa

 

 

 

sotto le unghie

 

qualcosa di slacciato;

 

                                        le piccole uova sono troppo numerose;

 

utero di resina                    (la femmina è il serbatoio senza interruttore)

 

 

se resta tesa                                                tra i polsi

 

                                                 la corda                  respinge il setaccio

 

 

                                    più sotto

 

il laccio                                                        la bolla d'aria

 

 

 

 

da Corrente di Sara Davidovics

Editrice Zona, 2006.

 






Scarica in formato pdf  


 
Sommario
Audio Poetry

Il sito dal 01/04/2006 al 30/11/2006 ha raggiunto n° 5200 visite