Anno IX - Ottobre 2014 poesia della settimana

Entra nel Sito

Entra nel Sito    

Edolo Masci, Mela, 1969

ARCHIVIO DELLE IMMAGINI


  IN PRIMO PIANO
CONVERSAZIONE SU STEFANO D’ARRIGO
Nel ‘locus solus’ di uno scrittore ossessionato dalla sua fera marina
di Gualberto Alvino

ALBERTO ARBASINO
“Ritratti italiani”: grandezza e miseria nel costume e nella cultura del Bel Paese
di Mario Lunetta

NOTE DI LETTURA D’ABORD
Se Jean-Luc Nancy ci dà un libro ‘da ascoltare’
di Marzio Pieri

FILIPPO BETTINI
Scavando nelle contraddizioni del rapporto tra ideologia e linguaggio
di Stefano Docimo

DIARIO D’AUTORE (37)
Incantata a Parigi, sotto le piogge di maggio
di Maria Jatosti

DIARIO D’AUTORE (38)
Viaggio nel cuore della Sicilia orientale
di Simona Cigliana

DIARIO D’AUTORE (39)
Puglia ‘felix’: un’estate d’arte, teatro e astronomia nella Dimora Albireo
di Anna D’Elia


SPAZIO LIBERO
SCHEDE CRITICHE
Emilio Villa o la ricerca della parola prima della parola
di Francesco Aprile

RICORDO
Claudio Mutini, autore di sofisticati ‘ordigni verbali
di Massimo Giannotta

ANCORA SUGLI ESAMI DI ‘MATURITÀ’
Se la scuola diventa una commedia scadente per asini patentati
*

A VENT’ANNI DALLA MORTE
Kurt Cobain, antieroe del rock ‘grunge’
di Cosimo Ruggieri

SGUARDO DAL SUD (9)
L’arte molteplice di Ambrogio Ciranna
di Anna Santoliquido

SGUARDO DAL SUD (10)
Enzo Morelli: tra poesia e pittura c’è la sua fede nella pietra e nell’ulivo
di Anna Santoliquido


TEATRICA
JORIS LACOSTE
E sul palco si dispiega la gran festa del Significante
di Marco Palladini


CHECKPOINT POETRY
testi in versi di :
ANNA LAURA LONGO

SIMONETTA RUGGERI


AUDIO POETRY
Audiofile di:
FERNANDO DELLA POSTA -
AMEDEO MORRONE



LE VIE DEL RACCONTO
BRUNO CONTE


  LUOGO COMUNE
CONSIDERAZIONI (IN)ATTUALI
Sinistri bagliori di Apocalisse e il bisogno imperativo di cercare la pace
di Pippo Di Marca

PREMIO FERONIA – CITTÀ DI FIANO – 2014
Per una letteratura come controproposta di civiltà del pensiero e della vita
*

POEMETTO
“La natura dei giorni”
di Piero Sanavìo

SU GIACOMO LEOPARDI
Il “Bruto Minore”, grido ribelle e sete di giustizia
di Giorgio Moio

MEMORIA LETTERARIA
Quando andavamo tra Via Leopardi e Piazza Verga
di Sergio D’Amaro

MARCO AMENDOLARA (1968-2008)
Una scrittura che si avvolge col fiato vegetale del mondo
di Ugo Piscopo

NOI REBELDÍA 2014.0.4
“ROSSO BLU” - testo collettivo anonimo


INTERVISTE
GINO PAOLI
Vivo ancora come se fosse il primo giorno della mia vita
di Alessandro Ticozzi

MASSIMO MORI
Per una pratica d’arte olistica sempre in movimento
di Lucia Ianniello


LETTERATURE MONDO
PER JACQUELINE RISSET
Amor d’“Amor di lontano”
di Enrico Frattaroli

ELIZABETH HAZIN
“Martu”, un poema epico-lirico per la Palestina
di Graziano Pampaloni


LETTURE
FRANCESCO MUZZIOLI
(Mario Lunetta)

MAURIZIO BARLETTA
(Mario Quattrucci)

ELDA TORRES
(Elisabetta De Troja)

IGNAZIO APOLLONI
(Giuseppe Luigi Coluccia)


E-BOOK
PROGETTO E-PUBLISHING: RETI DI DEDALUS – ONYX EDITRICE
 
 

LE NOSTRE CANZONI

 

Le nostre canzoni

sono chiamate a volare nelle strade ai sobborghi.

Le nostre canzoni

sono chiamate a sostare davanti alle case,

a infrangere finestre,

appigliarsi alle maniglie,

abbrancarle

                 fino a far male,

finché le porte

                     non dischiudano le braccia conserte…

 

Noi non intendiamo

                          il canto del solista. 

A ogni veglia di lutto,

                          a ogni giorno di festa

le nostre canzoni,

               schiantata a terra una bombola di gas,

               salite sul podio,

                       devono scandire il tempo, le mani enormi.

Le nostre canzoni,

           pari al vento che soffia alle pinete,

                   ci chiamano a cantare come un sol uomo!!

 

Le nostre canzoni

sempre avanti, davanti al nemico.

Le nostre canzoni, all’avanguardia,

                            grondano sangue in volto…

 

Le nostre canzoni

sono chiamate a volare nelle strade ai sobborghi!

Le nostre canzoni

non stanno rintanate, dietro tende tirate,

             la porta sprangata,

             nella casetta dei cuori soli e abbandonati.

Le nostre canzoni

sono arie che spirano nel vento…

 

(1932)

 

                                             Nâzim Hikmet

                                    (trad. Francesco Boraldo)

 

 



 
Archivio poesie della settimana

Pagina FACEBOOK - Reti di Dedalus

Testata iscritta col n. 34 del 31.01.2008 al Registro Stampa del Tribunale di Roma

Direttore responsabile: Marco Palladini
Redazione: Gualberto Alvino, Simona Cigliana, Tiziana Colusso, Daniele Comberiati, Donato Di Stasi, Stefano Docimo,
Domenico Donatone, Francesca Fiorletta, Massimo Giannotta, Mario Lunetta, Desirée Massaroni, Fabio Mercanti,
Sarah Panatta, Cosimo Ruggieri, Alberto Scarponi

Grafica: Franco Bevilacqua

Per una corretta visualizzazione dei contenuti si consiglia di utilizzare una risoluzione dello schermo non inferiore a 1024x768


Il contatore dei visitatori Shiny Stat è attivo da dicembre 2006